Il cantiere del Pardo nasce come trasformazione del cantiere Sailboats di Crespellano (Bo) presentando nel 1973 il Grand Soleil 34 di J.M. Finot, un grandissimo successo commerciale, una barca molto abitabile e veloce per l'epoca e con un livello di finitura molto elevato, il prototipo vince il campionato del mediterraneo del 1974. Viene prodotto in centinaia di esemplari. Nel 1983 il cantiere, a seguito di una ricerca di mercato che evidenzia come ai velisti italiani piaccia soprattutto per una barca a vela l'estetica tipo Swan, decide di rinnovare tutti i suoi modelli riorganizzando anche la produzione in maniera più industriale. Nascono così a breve distanza l'uno dall'altro il GS 39, il 35 e il 46, che poi diventerà 48, tutti progetti di A. Jezequel.
Barche che incontreranno un grande successo, confermato dalla presentazione qualche anno dopo del 42 e del 45 di G. Frers ( Pippo per l’appunto), quest'ultimo si dimostrerà una barca eccezionale sotto ogni punto di vista.In questo periodo si crea la reputazione dei GS come barche veloci ma ben costruite e ottimamente rifinite.
Le due pietre miliari sono il GS 39, che ha segnato la svolta e il GS 45. Disegnato da uno dei miti dell’architettura navale internazionale German Frers, il 45 del Pardo è una barca concepita inizialmente più per la regata che per la crociera e in questo risiede il segreto delle sue notevoli prestazioni Realizzato in piena epoca IOR, quando le estremità dovevano essere più strette di quelle di oggi e gli slanci pronunciati, quella, che all’epoca era l’ammiraglia di questo cantiere, sorprese molti per la spaziosità degli interni e il livello di finitura delle falegnameria, livelli sconosciuti ad altri cantieri impegnati nella costruzione di serie. Pippo e’ una barca veloce, boliniera con un ottimo passaggio sull’onda. E’ sensibile, facile da timonare ed adatta per tutte le condizioni.  Testata con 14 nodi di vento reale e condizioni di mare leggermente mosso ha raggiunto una velocita’ di 7 nodi di bolina con una angolo di 44 gradi e 8,5 nodi al lasco.

3